Cosa serve per giocare a rugby? Piccolo compendio delle cose utili o necessarie per iniziare una nuova esperienza nel nostro fantastico mondo.

Innanzitutto se siete arrivati qui tramite il passaparola, una ricerca su Google, un articolo di giornale, un open day, un amico, un’amica o per averlo provato a scuola dovete sapere una cosa molto importante:

IL RUGBY DA ASSUEFAZIONE!
(noi vi abbiamo avvisato)

Burocrazia

Fatta questa dovuta premessa il Rugby Lucca è una società sportiva, quindi come tale risponde alla legge e (sic!) alla burocrazia, la prima volta che verrete al campo dovrete passare in segreteria a riempire dei moduli e soprattutto prima di potervi allenare dovrete consegnare un certificato per la pratica dello sport.

    • Certificato non Agonistico per le bambine e i bambini con meno di 12 anni
    • Certificato Agonistico se avete una età compresa tra i 12 e i 42 anni
    • Certificato Agonistico o non Agonistico per i “ragazzi” sopra i 42 anni che vogliano cimentarsi nelle varianti adatte alla loro età
    • Copia della carta d’identità e della tessera sanitaria

Completata tutta la parte burocratica potrete iniziare ad allenarvi e, se avete bisogno di un po’ di tempo per capire se il rugby entrerà nella vostra vita, avrete a disposizione un intero mese di allenamenti di prova per capirlo.

Cosa serve per allenarsi

Necessario:
    • Paradenti, è un aggeggio in gomma che serve per proteggere la bocca da colpi fortuiti, lo trovate nei negozi di sport più forniti o anche presso la nostra segreteria
    • Scarpe, l’importante è che siano comode, per il primo mese va bene un qualsiasi paio di scarpe da ginnastica, da calcetto o con i tacchetti, quelle che avete già vanno benissimo per iniziare, se invece volete acquistarle vi consigliamo di chiedere all’allenatore di riferimento
      Nota 1: tutte le squadre del minirugby dalla Under6 alla Under12 non possono usare scarpe con i tacchetti in metallo o intercambiabili con anima in metallo, vanno bene SOLO I TACCHETTI DI PLASTICA O GOMMA!
      Nota 2: i bambini si sa crescono in fretta ed a volte devono cambiare le scarpe dopo solo pochi mesi, di solito quando le cambiano lasciano il paio che non calza più al campo, quindi con un po’ di fortuna potete trovare delle scarpe usate (poco) per iniziare.
    • Vestiario, il vestiario base è composto da pantaloncini, calzettoni e maglia. Il consiglio è di indossare vestiti per i quali non sia un problema se si sporcano o si strappano (e sì, i vestiti si strappano e si sporcano, fa parte del gioco). Esistono maglie e pantaloncini tecnici più resistenti, ma su un campo da rugby non ci facciamo troppi problemi con i vestiti e va bene praticamente qualunque cosa, unica raccomandazione evitare bottoni duri, cerniere, fili sporgenti e altre parti potenzialmente “pericolose”.
Consigliato:
    • K-way, a rugby ci si allena in qualsiasi condizione meteo, quindi è importante un capo che protegga dalla pioggia ed impedisca che i vestiti sotto si inzuppino d’acqua, possibilmente non dovrebbe avere cerniere in metallo o parti rigide, utile non solo in caso di pioggia ma anche nel caso di campo fangoso nei giorni seguenti un temporale o per proteggersi dall’umidità (il campo del Rugby Lucca è vicinissimo al fiume Serchio)
    • Capi termici, oramai la tecnologia ha fatto passi da gigante ed una maglia termica od una calza maglia molto sottile riescono a scaldare tantissimo il corpo, utili durante la brutta stagione, vanno indossati a contatto con la pelle, raccomandiamo sempre di indossare qualcosa sopra la maglia termica perché è molto facile che si strappi
    • Paracollo, utile durante l’inverno per tenere al caldo una delle zone di maggiore dispersione di calore
    • Cuffia o berretto, come sopra, evita la dispersione e tiene al caldo la testa, è scomodo quando si gioca o si placca, ma durante il riscaldamento o gli altri esercizi è fortemente raccomandato
Utile:
    • Caschetto, il caschetto è un capo in gomma rigida che evita traumi fortuiti alla testa, alcuni lo usano, altri ci si trovano male, valutate voi se può essere utile
    • Parastinchi, proteggono le gambe dai colpi fortuiti, seguono un po’ la moda, attualmente non sono molto in voga
    • Paraspalle, aumentano la fiducia in chi inizia a placcare, soprattutto nei bambini
    • Guanti, odiati dagli allenatori che li additano come responsabili di una cattiva presa, esistono vari modelli di solito coprono la mano ma non le dita per migliorarne la sensibilità
    • Altre protezioni, esistono protezioni per quasi qualsiasi parte del corpo, occhiali, protezioni per il seno, per i gomiti, le ginocchia, il polso, le caviglie e via discorrendo, per essere usate in campo non devono avere parti rigide o, nel caso degli occhiali devono rispondere a delle specifiche tecniche e essere omologate per l’uso durante le partite
Vietato:
    • Orologi, quando ci si diverte il tempo vola, non servono in campo
    • Cellulari, li usate già tutto il giorno, spegnerli per un paio d’ore vi può fare solo bene
    • Gioielli, vietatissimi braccialetti e collane, ancora di più orecchini e piercing
    • Conchiglia, anche se molti pensano il contrario, questo capo per proteggere le parti basse è esplicitamente vietato dal regolamento

 

La partita

Per giocare si usa il vestiario della società, si può acquistare presso i negozi convenzionati che vi verranno indicati in segreteria e consiste di:

    • Pantaloncini e Calzettoni, fanno parte del “vestitino della domenica”, sconsigliamo di usarli per allenarsi in modo da non sporcarli per gli eventi importanti che sono le partite
    • Maglia da gioco, la muta da gioco è di proprietà della società, l’allenatore o l’accompagnatore daranno le maglie con i numeri prima della partita e le riprenderanno subito dopo
    • Paradenti, nel mini-rugby e nelle giovanili senza paradenti non si gioca, consigliamo di tenerne sempre uno di riserva nel borsone
    • Borsa, può essere un borsone o uno zaino, dovrebbe essere preparato e portato sempre dal giocatore, in modo da responsabilizzarlo.
      Deve contenere: i vestiti per l’allenamento o per la partita, lo shampoo ed il sapone per la doccia, le ciabatte, l’asciugamano o l’accappatoio, un cambio pulito per dopo la doccia, un paradenti (meglio due, vedi sopra), le scarpe da gioco, eventuali maglie termiche K-way o protezioni (vedi sopra), il phon per chi lo usa. Il borsone deve essere riconoscibile subito e deve essere personalizzato, consigliamo di scriverci il nome sopra o attaccarci un portachiavi, un nastro colorato o quant’altro per impedire che tra tanti zaini uguali qualcuno prenda quello sbagliato
    • Vestiti di rappresentanza, alle partite si va vestiti con il materiale societario, tutti uguale, borsa, tuta, giacca, fortemente raccomandato scrivere il nome sopra ogni capo per evitare di smarrirlo tra tanti uguali

Se ci avete seguito fino a qui, speriamo di avervi convinto a venire a provare, vi ricordiamo che…

Il primo mese è gratis!

BUON RUGBY!!!